Documenti e iter burocratico del matrimonio

Guida di aiuto per l’iter burocratico e i documenti necessari

Matrimonio civile

Circa tre mesi prima uno dei due futuri sposi deve recarsi presso l’ufficio di Stato Civile del Comune di residenza, per firmare un documento (con i dati personali di entrambi), che serve per chiedere l’appuntamento per la promessa di matrimonio.

I documenti necessari che vi saranno richiesti per la promessa di matrimonio sono il certificato contestuale di nascita, residenza, e stato di famiglia.

Dopo la Promessa di matrimonio ci saranno le pubblicazioni che verranno esposte per 8 giorni consecutivi alla porta della casa comunale (nei comuni di residenza di entrambi gli sposi); nell’atto saranno indicate le complete generalità degli sposi ed il luogo ove intendono contrarre matrimonio.

Funzione della pubblicazione è quella di portare a conoscenza di tutti l’intenzione dei futuri sposi di contrarre matrimonio affinché chiunque vi abbia interesse possa fare opposizione.

Concluse le pubblicazioni gli sposi dopo quattro giorni otterranno il “nulla osta” al matrimonio che per essere valido dovrà essere celebrato entro 180 giorni, pena la decadenza di validità dei certificati.

Matrimonio concordatario (Matrimonio religioso)

Il matrimonio concordatario è il matrimonio religioso (canonico) trascritto al quale lo Stato riconosce effetti civili.

Il matrimonio concordatario è oggi regolato dall’art. 8 della legge 25 marzo 1985, n. 121 (legge che ha ratificato l’accordo firmato a Roma il 18 febbraio 1984, che ha modificato il Concordato lateranense dell’11 febbraio 1929, tra la Repubblica italiana e la Santa Sede) e dall’art. 4 del Protocollo addizionale che costituisce parte integrante dell’accordo.

I documenti necessari sono oltre quelli per il matrimonio civile anche il certificato di battesimo e di cresima di entrambi i futuri sposi.

Nel caso decidiate di sposarvi in una chiesa diversa dalla vostra parrocchia occorrerà il nulla osta del vostro parroco

Infine il foglio attestante la partecipazione al corso prematrimoniale

Come per il matrimonio civile, occorre che la celebrazione sia preceduta dalle pubblicazioni da effettuarsi, oltre che presso la parrocchia degli sposi, anche presso la casa comunale secondo le norme del codice civile e dell’ordinamento di stato civile.

Trascorsi tre giorni dal compimento del termine per le pubblicazioni, l’ufficiale di stato civile, ove non gli sia stata notificata alcuna opposizione e nulla gli consti ostare al matrimonio, rilascia un certificato, in cui dichiara che non risulta l’esistenza di cause che si oppongano alla celebrazione di un matrimonio valido agli effetti civili.

La celebrazione è regolata esclusivamente dalle norme del diritto canonico.

La legge civili prevede alcuni adempimenti per il prodursi degli effetti civili, ma essi vengono compiuti soltanto dopo la celebrazione.

Questi adempimenti consistono nella lettura agli sposi, da parte del ministro del culto, degli artt. 143, 144 e 147 (riguardanti i diritti e doveri dei coniugi) e nella redazione da parte del parroco dell’atto di matrimonio in duplice originale, il secondo dei quali destinato ad essere trasmesso all’ufficiale di stato civile.

Nell’atto possono essere inserite le dichiarazioni dei coniugi consentite secondo la legge civile (scelta del regime patrimoniale di separazione dei beni ed il riconoscimento di un figlio naturale).

Per il matrimonio con o tra minori comunque con almeno 16 anni di età sarà necessario il decreto di autorizzazione del Tribunale dei minore.

Per il matrimonio con uno o entrambi i futuri sposi divorziati occorre copia integrale dell’atto di matrimonio precedente, completa dell’annotazione della sentenza di annullamento; Tale annotazione viene rilasciata dal Tribunale del comune dove e’ stato celebrato il matrimonio, previa autorizzazione della Procura della Repubblica competente.

Per il matrimonio con o tra cittadini stranieri sarà necessario il nulla osta del Consolato o dell’ Ambasciata del paese di origine.

Elenco documenti necessari per il matrimonio:

Matrimonio civile

Certificato contestuale di nascita
Certificato di residenza e stato di famiglia

Matrimonio religioso

Tutti quelli per il matrimonio civile
Certificato di battesimo e di cresima di entrambi i futuri sposi.
Nulla osta del vostro parroco solo se intendete sposarvi in una chiesa diversa dalla vostra parrocchia
Foglio attestante la partecipazione al corso prematrimoniale

 

Leave a Reply